Essaouira, città marocchina dal fascino coloniale.

Ho visitato Essaouira la scorsa settimana, e ho trovato una città antica fortificata di grande fascino che si sta aprendo sempre più velocemente al turismo. Una città architettonicamente in stile portoghese ma con abitudini e modi di vivere marocchini. Strade belle ed eleganti da una parte, altre in buona parte ancora da restaurare. A differenza della vicina Marrakech dove il colore della terra fa da padrone sugli edifici di Essaouira domina il bianco con rifiniture azzurre. In altri casi è la pietra a calcarea a dettare i contorni.

Società Anonima Novella Cooperativa di Produzione Pellami

Mi sono dovuto recare per lavoro nella città di Bra, in Piemonte recentemente. E tra i tanti giretti che ho fatto, tra le colline e i vari paesi delle Langhe mi è capitato di imbattermi in questo edificio che ha colpito la mia attenzione. Si tratta di un’antica fabbrica di inizio Novecento, mentre l’industria a Torino stava espandendosi in modo vorticoso e pare, iniziasse una forte “delocalizzazione” nelle aree e province vicine. A colpirmi è stata l’applicazione dello stile e delle decorazioni nonchè font liberty a un edificio industriale, un vero e proprio cimelio ed edificio abbastanza raro da osservare …

Visita al Centro culturale Heydar Aliyev di Baku

Alcune foto prese dal recente viaggio a Baku, al centro culturale Heydar Aliyev. Una delle opere più significative e sicuramente più belle, a mio avviso la più bella, dell’architetto ango-irachena Zaha Hadid. L’opera si trova in ottimo stato di conservazione, costantemente curata e mantenuta, così come le parti circostanti curate a prato. La pulizia e l’ordine è un po’ la costante di tutta la città specie nelle parti centrali. Al complesso si accede tramite un’ampia scalinata che sale dolcemente verso la sommità del dislivello e si snoda con forme asimettriche. Prima di accedere all’interno l’ampio piazzale pavimentato in pietra da …

Antiche Corti Fiorentine e Giardini Storici

Passeggiando per le vie di Firenze, capita talvolta di trovare alcuni vecchi portoni aperti e anche se si tratta di abitazioni private vale la pena di entrare perchè si scoprono sempre cose interessanti e talvolta grandi tesori. Mi è capitato pochi giorni fa di visitare questa corte in Via dei Serragli nel quartiere di Santo Spirito dai canoni tipicamente rinascimentali, archi a tutto sesto, colonne corinzie in pietra serena, pavimenti in cotto. Un’austerità e delle proporzioni tipicamente fiorentine oserei dire, che creano un gioco prospettico di notevole fascino pur non trattandosi di un grande palazzo o di una casa signorile. …

Visita recente a Baku, Novembre 2018

  Siete mai stati a Baku?… tornato da un recente visita, è una della città che mi ha destato più interesse tra le diverse visistate negli ultimi tempi. Ad accoglierti un aeroporto capolavoro, non troppo affollato ma tirata a lucido come se fosse la carrozzeria della macchina. E’ un po’ questo un po’ tutto il filo conduttore della città.  

Berlino parte I – Il quartiere centrale “Mitte”

Durante il mio viaggio a Berlino lo scorso Dicembre (anno 2015) ho avuto modo di visitare alcuni dei punti e delle opere architettoniche più note di questa città. All’arrivo all’aeroporto mi ha atteso un cielo grigio cupo, ma senza pioggia, che mi avrebbe accompagnato lungo tutta la durata del soggiorno. La città quasi completamente distrutta durante il secondo conflitto mondiale, ha vissuto come noto per circa 40 anni, una fase in cui era divisa tra due Stati, Germania Ovest e Germania Est. In questo periodo, essendo lo stile architettonico dei due sistemi di potere differente, si sono sviluppate all’interno della città …

Un diamante da ritrovare

Mi è capitato ultimamente di percorrere alcune strade della Calabria Tirrenica, in particolare la parte più a nord, imbattendomi in alcuni paesi costieri di un certo interesse come Praia a Mare, Scalea e infine Diamante. E’ proprio su quest’ultimo che mi vorrei soffermare in questo articolo. Mi è apparso infatti un luogo molto interessante, non troppo caratteristico nel complesso, ma con ottime potenzialità di affermarsi nel settore turistico in quanto perfettamente posizionato su un piccolo promontorio, che si affaccia su due ampie baie, dall’aspetto molto piacevole e suggestivo. Sia da una parte che dall’altra del paese si trovano grandi spiagge che possono …

la storia dell’Arengario in Piazza Duomo a Milano

Tra le piazze più belle e conosciute d’Italia vi è sicuramente piazza del Duomo a Milano, con la sua inconfondibile cattedrale tardo-gotica. A comporre la piazza però non è solo la Chiesa ma una serie di altri edifici, che danno a questa piazza un tono di uniformità complessiva e di grande eleganza e bellezza. La piazza a differenza di quello che si possa pensare non è nata così, o è stata progettata in una precisa epoca, ma è frutto di una serie di trasformazioni, costate anche qualche demolizione, avvenute soprattutto dalla seconda metà dell’ottocento fino alla prima metà del novecento. Era …

Le città sognanti – La città vecchia

La città vecchia mi apparve all’improvviso in fondo a quella strada fatta di granelli…orgogliosa e addolorata,  in buona parte abbandonata. Qualche riferimento a un ottocento glorioso, una strana passione per vetrate variopinte e decorate, velate ormai  dalla polvere. Il ferro era arrivato fin lì, alcune case avevano i pilastrini in ghisa con capitelli decorati, la vernice che li copriva era mancante in molte parti ormai completamente rugginosi. In altre case c’erano colonnine e architravi di legno incastonati, decorati da elementi floreali in legno crepati e mal definiti. Sulla destra vi era l’edificio più moderno della città, una struttura in ghisa e vetro, in funzione ma poco curata, con …

Il ritorno del legno

Negli ultimi trent’anni la tendenza nell’ambito dell’architettura è stata prevalentemente quella di trovare nella tecnologia e talvolta anche nella chimica la risposta ai problemi delle costruzioni. Cementi molto aggressivi, prodotti contro l’umidità, resine, vernici con solventi molto tossici etc. , tutto questo in favore del gusto di raggiungere sempre il massimo delle prestazioni, cosa che quasi ma non ha effetti collaterali: quando la tossicità, quando un eccessiva pesantezza o rigidezza, quando la scarsa resistenza a determinati agenti e la facile usura nel tempo. Quello che sta venendo fuori sempre di più ultimamente è la riscoperta di materiali che l’uomo ha …